BLU


BUIOBÙ

Lo spettacolo invita a guardare alle nostre paure con curiosità e ad esplorarle, per scoprire che possono diventare un momento di conoscenza e perfino di crescita....

Continue Reading


drammaturgia Samuele Ciullo, Miriam Costamagna e Andrea Lopez Nunes regia Miriam Costamagna con Andrea Lopez Nunes e con la voce di Ruggero Dondi, Emiliano Masala e Francesca Porrini disegno luci Monica Gorla; elaborazione audio-video Giacomo Occhi. Produzione BIBOteatro in collaborazione con Teatro Sotto Il Lucernario Progetto finalista alla decima edizione della Borsa Teatrale “Anna Pancirolli”   È stato un pastore. Un semplice pastore, che però aveva un chiodo fisso. Non voleva essere dimenticato. Immaginati che vita. Sei lì che zappi. Ti alzi la mattina, e zappi. Per tutto il giorno zappi e di......

Continue Reading


UNO, CENTO, MILLE ALBERI

Liberamente tratto da “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono Un giovane, durante un’escursione, si perde in una landa deserta, dove l’unico segno di civiltà è un villaggio abbandonato. Ha finito le scorte d’acqua e già teme il peggio, quando, a un tratto, incontra un pastore, buono e silenzioso, che gli offre viveri e ospitalità. L’uomo si chiama Elzéard Bouffier e, da quando è rimasto solo, ha una missione: piantare alberi. Riuscirà il pastore a far tornare il verde sulla montagna desolata?   Laboratorio “ALBERI DI CARTA” Tronco alto o forse no, rami......

Continue Reading


BOLLA, LA PRINCIPESSA SENZA PAROLE

Liberamente tratto da una fiaba popolare balcanica. Adattamento di Paola Binetti regia BIBOteatro con Alessia Candido, Giulia Nicolosi, Alessandro Becchi, Giovanni Raso. scene  e costumi Eliana Borgonovo, realizzazione costumi Gianna Borgonovo e Stefania Viganò luci Alessandro Barbieri; elaborazioni musicali Riccardo Anfossi. Produzione BIBOteatro   Guida tematica: scoperta e accettazione dell’altro e della diversità. Età consigliata dai 4 ai 9 anni Durata spettacolo 50 minuti Trama Lo spettacolo racconta con delicatezza e ironia di come si possa essere accettati anche con una “diversità”: la principessa Bolla infatti non parla, ma al posto delle parole crea bollicine colorate. Questa situazione non mette in......

Continue Reading