INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI

Invidiatemispett

scritto e diretto da
TINDARO GRANATA
Premio “Mariangela Melato” – Prima Edizione 2013 – Attore Emergente

con (in ordine alfabetico) Tindaro Granata, Mariangela Granelli, Paolo Li Volsi, Bianca Pesce, Francesca Porrini, Giorgia Senesi
voce registrata del magistrato Elena Arcuri
assistente alla regia Agostino Riola, scene e costumi Eliana Borgonovo, disegno luci Matteo Crespi, elaborazioni musicali Marcello Gori.
Produzione BIBOteatro e Proxima Res.

Premio Enriquez 2014 alla Drammaturgia
Selezione Visionari Kilowatt Festival 2014
Premio Fersen 2013 alla Regia

Tindaro Granata ha ricevuto il Premio “Mariangela Melato” – Prima Edizione 2013 – Attore Emergente con la seguente motivazione:
«… Per aver trattato un tema delicato come la pedofilia costruendo una parodia intelligente e ironica dei mondi dell’informazione e dello spettacolo
senza perdere capacità e sensibilità di commuovere
 
come del resto aveva già fatto in “Antropolaroid”, monologo in cui raccontava con leggerezza
e maestria
 
una galleria di irresistibili personaggi».


Trama
Una donna diventa amante del datore di lavoro di suo marito. Si frequentano di nascosto.
La donna, che ha una figlia di 3 anni, progetta di lasciare il marito per andare a vivere con l’amante.
Per abituare la bimba alla presenza di una figura maschile diversa da quella del padre, la donna affida spesso la bimba all’amante.
L’amante è un pedofilo e, dopo un abuso, la bimba muore.
Il pedofilo ha avuto l’ergastolo, la madre viene condannata a 15 anni di reclusione perché viene dichiarata colpevole di connivenza. Sapeva.
Tutti i componenti della storia dichiareranno la loro versione dei fatti, cercando una verità che non tiene conto della bimba che è morta.


Note di regia
Ho deciso di scrivere questo spettacolo perché volevo affrontare un tabù: parlare di un abuso su un minore.
Si può fare se viene preso a pretesto un caso, ma non si parli del fatto in sé.
Tutto è nascosto dietro a cose non dette, a cose che non si vogliono vedere e a sensazioni che non ci si permette di ascoltare.
Ho voluto fare un’analisi “emotiva” della micro società “famiglia” che gravita intorno ad un caso di pedofilia.
Una madre (mia sorella, mia moglie, io?) affida la figlia di due anni al suo amante (mio fratello, mio marito, un mio amico?) che di nascosto abusa della bimba. La piccola muore.
Intorno a questi due sciagurati, altre figure familiari (mia nonna, tua zia, la nostra vicina di casa, suo figlio, noi), che vivono il proprio egoismo dimenticandosi della povera protagonista.
Quando sono in metropolitana, ascolto la gente. Per la strada, guardo la gente.
A volte mi rivedo in ciò che guardo e sento. Sono come loro! Quest’idea mi blocca. In questo, fermo, sto appeso ad un filo tristanzuolo. Sgocciolo che siamo gente sola.
Stiamo morendo per far vivere i nostri desideri, dimenticando come sia bello vivere per far vivere i desideri degli altri.
Egoismo genera Solitudine. Solitudine genera Invidia. Invidia genera Infelicità.
Infelicità spinge gli uomini a cercare Felicità in “Ogniccosa”.
“Ogniccosa” è composta da “Ogni” e da “Cosa”, una è bianca e l’altra è nera; insieme diventano: Invidiatemi come io ho invidiato voi.

Durata spettacolo: un atto unico di 90 minuti.

 

Lo spettacolo ha debuttato nel 2013 al Festival delle Colline Torinesi; ha avuto due anteprime a Milano presso l’Ambulatorio d’Arte Van Ghè e a Montagnareale (ME).
Repliche 2013/2016: Festival Altri Sguardi, Radicondoli (SI) – Rassegna Progetto More, Cosenza – Teatro Elfo Puccini, Milano – Teatro Verdi, Pordenone – Teatro Villa dei Leoni, Mira (VE) – Teatro Astra, Vicenza – Teatro Verdi, Fiorenzuola (PC) , Kilowatt Festival – Sansepolcro (AR), Cambusa Teatro – Minusio (CH), Teatro delle Briciole – Parma, Teatro Il Foce – Lugano (CH), Teatro dell’Orologio -Roma,  Teatro Filodrammatici – Piacenza, Teatro Comunale – Occhiobello, Teatro Ringhiera – Milano.

 

Per Informazioni:
Paola Binetti – Organizzazione e Distribuzione
Cell: 340 8525980
E-mail: organizzazioneproximares@gmail.com


 

INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Luca Del PiaINVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI  INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Andrea Macchia INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Andrea Macchia  INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Andrea MacchiaINVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Luca Del Pia INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Luca Del Pia  INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Luca Del Pia INVIDIATEMI COME IO HO INVIDIATO VOI - foto di Luca Del Pia

CondividiShare on Facebook27